SCEGLIERE UN FILM

La sfida delle mogli

La sfida delle mogli


TITOLO ORIGINALE: Military Wives
REGISTA: Peter Cattaneo
SCENEGGIATORE: Rosanne Flynn e Rachel Tunnard
PAESE: UK
ANNO: 2019
DURATA: 110'
ATTORI: Kristin Scott Thomas, Sharon Horgan, Greg Wise
SCENE SENSIBILI: linguaggio a tratti volgare
1 vote, average: 3,00 out of 51 vote, average: 3,00 out of 51 vote, average: 3,00 out of 51 vote, average: 3,00 out of 51 vote, average: 3,00 out of 5

Quando i mariti partono per un turno di servizio in Afghanistan, un gruppo di mogli di militari inglesi, su impulso di Kate, moglie del colonnello e di Lisa, moglie di un sergente maggiore, decidono di organizzare un coro. Un’attività “sociale” che dapprima con incertezza poi con sempre maggiore entusiasmo diventa per ognuna il modo di sfuggire all’angoscia e alla tristezza della lontananza. Non mancheranno i conflitti e brutte notizie, ma il gruppo delle mogli saprà trovare nell’impegno comune il modo di reagire.

La vera storia delle mogli dei militari inglesi

Dal regista di Full Monty Peter Cattaneo arriva una pellicola di “riscatto” che si ispira a fatti veri (dopo il primo esperimento i cori delle mogli dei militari oggi coinvolgono più di 2000 donne in tutte le basi dell’esercito inglese sparse per il mondo) che pur con qualche incertezza sa regalare momenti di emozione.
A guidare il gruppo di protagoniste (sapientemente architettato per rappresentare diverse fasce d’età e diversi modelli familiari, compreso uno formato da due donne) sono due donne che più diverse non si può….Kristin Scott Thomas è Kate, la controllatissima moglie del colonnello che ha perso un figlio, ma non riesce a versare una lacrima (e invece si sfoga facendo acquisti in modo compulsivo su internet), e concepisce il coro come un “dovere” dove la diligenza e l’appropriatezza di ogni casa sono il massimo valore. Sharon Horgan è Lisa, madre di un’adolescente ribelle che fatica a tenere ordine nella sua vita e nel gruppo di aspiranti coriste incoraggia la passione e l’individualità.
Ovviamente ci sarà bisogno di entrambe nel corso della storia, costellata di scontri, ma anche di momenti di vicinanza, soprattutto quando uno dei mariti perde la vita.

Una storia piena di buoni sentimenti e solidarietà femminile

Il racconto procede secondo binari collaudati, lasciando spazio anche ad altre vicende minori, senza particolari guizzi di orginalità, ma il cast dei caratteri è convincente e l’uso della musica non invasivo, capace di accompagnare questo racconto simpatetico di una realtà forse oggi, in tempi di pacifismo spinto, un po’ “scomoda”.
Un film sospeso tra commedia e dramma capace, soprattutto nell’emozionante finale che precede perfino un’esibizione all’Albert Hall, di regalare pianti liberatori a spettatori in cerca di una storia piena di buoni sentimenti e solidarietà femminile.

Tag:, , ,