SCEGLIERE UN FILM

La vita in un attimo


TITOLO ORIGINALE: Life Itself
REGISTA: Dan Fogelman
SCENEGGIATORE: Dan Fogelman
PAESE: Usa
ANNO: 2018
DURATA: 118'
ATTORI: Oscar Isaac, Olivia Wilde, Annette Bening, Antonio Banderas, Mandy Patinkin, Olivia Cooke, Sergio Perin-Mencheta, Laia Costa
SCENE SENSIBILI: nessuna
1 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 5

Abby ha da poco lasciato il marito Will, e lui ancora non ha superato la separazione. Dylan è cresciuta senza genitori, e ora che è una giovane donna si ritrova spaesata in un mondo di cui ha paura. Javier e Isabel costruiscono la loro famiglia, cercando di perseguire l’ideale di una vita semplice e felice. Rodrigo è riuscito ad entrare al college, e vuole godersi la vita, con tutte le possibilità che gli offre. Quattro storie diverse per raccontare una storia sola: un amore che attraversa – e vince – il tempo.

Quattro storie, vite aggrovigliate che sono esattamente dove dovrebbero essere

La vita in un attimo racconta quattro storie. Ci sono Will e Abby, giovane coppia piena di aspettative e di sogni; c’è Dylan, che ha il futuro davanti ma non sa cosa farci; ci sono Javier e Isabel, che desiderano la semplicità, ma si trovano di fronte ad una prova inaspettata; e poi c’è Rodrigo, che nella vita vuole fare qualcosa di grande, e non vede l’ora di riuscirci.
Le storie di Will, Abby, Dylan, Javier, Isabel e Rodrigo sono uniche, particolari e irripetibili. Ma, come l’architettura del film stesso vuole far capire, sono anche imprescindibili l’una dall’altra. Sono storie che fanno parte di una storia più grande.
La vita in un attimo è un film che vuole raccontare la vita stessa – Life Itself è il titolo originale –, la vita nella sua essenza più pura. La vita intesa non come la storia di un singolo in un determinato spazio e tempo, ma anzi la vita intesa come tanti fili apparentemente aggrovigliati, che sono invece esattamente dove dovrebbero essere, e si intrecciano dove è giusto che si intreccino, si incontrano, creano nodi, legami, e a volte si strappano. Ma sempre – e questa è la vera forza del film – con un senso.

Un film potente, universale, delicato e irruente al tempo stesso

Oltre a Will, Abby, Dylan, Javier, Isabel e Rodrigo, la protagonista del film è proprio lei: la vita. La vita che non fa sconti, che a volte sembra impossibile da capire, che, se da una parte fa una carezza, dall’altra sembra tirare solo schiaffi. Ma allo stesso tempo la vita, che come una madre abbraccia tutto, rimettendo ordine.
L’idea che ogni storia faccia parte di una storia più grande non toglie importanza ai singoli eventi, anzi dona un senso nuovo, un senso che spalanca verso un’idea di eternità. È questa la vera potenza del messaggio de La vita in un attimo (lo stesso della serie televisiva This Is Us, il cui creatore è proprio Dan Fogelman, qui anche regista oltre che sceneggiatore): ogni storia ha significato in sé e in quanto anello di una catena più grande, la catena della Vita con la v maiuscola, una catena eterna, circolare, sempre in movimento.
Il film, ben architettato nel raccontare quattro storie con profondità e dolcezza, è un crescendo di emozioni che porta ad un finale rasserenante, dove l’ipotesi di un senso non può che far sorridere lo spettatore, anche se tra qualche lacrima. La vita in un attivo è un film potente, universale, delicato e irruente al tempo stesso. È un film che vale la pena vedere, e che fa riflettere su quella cosa misteriosa che è la vita.

Scegliere un film 2019

Tag:, , , ,