SCEGLIERE UN FILM

The farewell - Una bugia buona

The farewell – Una bugia buona


TITOLO ORIGINALE: The Farewell
REGISTA: Lulu Wang
SCENEGGIATORE: Lulu Wang
PAESE: Usa/Cina
ANNO: 2019
DURATA: 98'
ATTORI: Zhao Shuzhen, Awkwafina, X Mayo, Hong Lu, Kong Lin, Tzi Ma
SCENE SENSIBILI: nessuno
1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 5

Billi, ragazza di origini cinesi ma newyorkese da quando aveva 5 anni, torna in Cina assieme alla sua famiglia dopo la scoperta della malattia terminale dell’amata nonna Nai Nai. Il desiderio della famiglia è quello di far compagnia all’anziana donna senza rivelarle le sue condizioni di salute, ma Billi non sembra essere d’accordo.

Cos’è giusto dire di fronte alla morte, una dolce bugia o la dura verità?

The farewell – una bugia buona, vincitore di un Golden Globe, è tratto in parte dalla reale esperienza della regista Lulu Wang, e tratta un tema delicato come la perdita di una persona cara con un’ironia e una dolcezza che rendono il film molto godibile, leggero e allo stesso tempo commovente. Nonostante il peso della bugia, il film non insiste sul pietismo o sul dramma fine a se stesso ma, anzi, propone una visione realistica, asciutta e in fondo lieta, senza moralismi o pesantezza, regalando anche svariati momenti divertenti in linea con l’ironia del cinema orientale.
La notizia della malattia dell’amatissima nonna getta Billi in un profondo sconforto: la sua vita a New York sta andando male, tutto sembra scivolarle via, e l’unico appiglio è proprio la sua nonna, Nai Nai, con la quale Billi ha un rapporto strettissimo nonostante la lontananza. Per questo motivo Billi non vorrebbe mentirle e, quando arriva in Cina, è molto combattuta: è una scelta etica non semplice, soprattutto di fronte alla nonna, dal carattere così forte e vitalistico, che riesce a contagiare anche Billi.

Un’eredità tra Occidente e Oriente e l’inseguimento dei propri desideri

Nai Nai è il perno affettivo della famiglia, nonostante i suoi figli negli anni siano emigrati tra Stati Uniti e Giappone. È attorno a lei che si snoda la storia, ed è per lei che gli altri protagonisti si muovono e si interrogano, in un susseguirsi di situazioni semplici ma vere, di dialoghi profondi che in qualche modo ricalcano il conflitto tra oriente e occidente. È proprio questo conflitto che vive in Billi, che ancora non ha trovato – letteralmente e non – il suo posto nel mondo e che, di fronte all’idea della perdita della nonna, si trova a dover fare i conti in poco tempo con i suoi desideri più profondi, e provare a capire cosa significhi veramente provare ad essere felici.
The farewell – una bugia buona è un film adatto a tutta la famiglia, leggero ma intenso, dove la vita e la morte sono osservate e raccontate con estrema tenerezza e senza la pretesa di dare una risposta

Scegliere un film 2020

Tag:, , , ,